Strumenti musicali coreani

 

AJAENG

Lo ajaeng è uno strumento a corda a sette corde.
È suonato con un archetto trattato con resina di pino per rendere il suono violento e forte.
È chiamato anche aljaeng e produce i toni più profondi fra gli strumenti tradizionali coreani a corda.

 

BAK

Il bak è un batacchio composto da sei pezzi di legno di betulla.
I bastoncini in legno sono legati insieme come le stecche di un ventaglio e producono un suono battente quando sono scossi insieme.
È usato per indicare i cambi nelle coreografie o l’inizio e la fine di un canto.

 

GAYAGEUM

Il gayageum è uno strumento a corda che ha dodici corde fissate su una tavola rettangolare fatta in legno di paulonia.
Il musicista con mano destra pizzica le corde mentre con la mano sinistra le preme per creare toni differenti.
Ha un suono chiaro e dolce ed è uno dei più conosciuti strumenti musicali della tradizione coreana.

 

GEOMUNGO

Il geomungo è uno strumento a corda a sei corde.
È pizzicato per mezzo di un bastoncino chiamato suldae e suona scale di tre ottave.
A causa del suono profondo e solenne è stato a lungo apprezzato dagli studiosi.

 

HAEGEUM

Lo haegeum è uno strumento a due corde, simile al violino.
È suonato con un archetto in crine di cavallo e produce un suono continuo.
È largamente usato nella musica di corte e nella musica popolare.

 

JABARA

Il jabara è costituito da una coppia di spessi cimbali in ottone.
Si suona tenendo un cimbalo in ogni mano. I cimbali producono suoni quando sono strofinati insieme o battuti uno contro l’altro.
Il jabara viene generalmente usato nel daechwita, musica militare a fiato e a percussione, e nelle performance rituali buddhiste.

 

JANGGU

Il janggu è un tamburo con un corpo a clessidra e due estremità ricoperte di cuoio.
Il bukpyeon sul lato sinistro è suonato con il palmo della mano e il chaepyeon sul lato destro è invece percosso con un battente di bambù.
Nel nongak, la musica dei contadini, un battente dalla punta arrotondata può essere usato per il bukpyeon e un bastone spesso di bambù per il chaepyeon.
Questo strumento è largamente utilizzato nell’ambito della musica popolare come pure della musica di corte.

 

JING

Il jing è uno strumento a percussione di metallo largamente suonato nella musica militare, nel pungmul che è un tipo di musica percussiva, e nella musica rituale sciamanica e buddhista.
È costruito con ottone di alta qualità e ha un suono persistente e profondo.
Un battente rivestito di tessuto è utilizzato per produrre un suono morbido.

 

PANSORIBUK

Il buk è un tamburo a botte con due lati ricoperti di pelle.
Si suona colpendo la parte di cuoio con un battente.
Il pansoribuk è utilizzato per un gosu, un battito di tamburo che dà il ritmo, e per il chuimsae, un canto modulato di parole senza significato in una performance pandori.

 

PYEONGYEONG

Il pyeongyeong è uno strumento a percussione composto da 16 lastre di pietra a forma di L sospese a una cornice in legno. Le pietre hanno la stessa forma ma toni differenti a seconda del loro spessore.
Poiché mantiene la stessa chiave e lo stesso tono a condizioni diverse di umidità e temperatura il pyeongyeong è utilizzato per accordare gli altri strumenti coreani tradizionali.

 

TAEPYEONGSO

Il taepyeongso è uno strumento a fiato che ha otto fori sul suo corpo di legno e un dongpallyang o imboccatura in metallo.
A causa del suo suono forte e penetrante è solitamente suonato all’aperto in pungmul e daechewita che sono stili di fanfara militare.

 

 

 

 

 pagina a cura di Rossella Marangoni

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno III (2013)