A Milano sulle vie del teatro Nō

Il  Crt-Milano presenta con International Noh Institute Italia quattro serate di conferenze e dimostrazioni, un workshop e una mostra fotografica: per conoscere da vicino il teatro Nō, una tradizione vivente tra le più affascinanti. Con la collaborazione di AsiaTeatro.

sulleviedelteatronoh-miwa

SULLE VIE DEL TEATRO NŌ
dimostrazioni sceniche, proiezioni e conferenze
a cura di Monique Arnaud, shihan scuola Kongō

14 ottobre, ore 20.30
Sulla via del Nō: mito, rito, teatro
Conferenza-dimostrazione di shimai di Monique Arnaud e l’allieva Cristina Picelli

15 ottobre, ore 20.30
Intorno al Nō: l’estetica del teatro giapponese
Conferenza di Carmen Covito e dimostrazioni

16 ottobre, ore 20.30
Forme del Nō: canto, danza, maschera
Conferenza-dimostrazione di shimai di Monique Arnaud e l’allieva Cristina Picelli

17 ottobre, ore 19.30
I testi del Nō: poesia e drammaturgia
Conferenza-dimostrazione di shimai di Monique Arnaud e l’allieva Cristina Picelli

Garden Foyer
ingresso a ogni serata: 10,00 euro
(riduzione per i soci di AsiaTeatro: 5 euro + 1 prevendita)

 

Immagini del Teatro Nō
mostra fotografica di Fabio Massimo Fioravanti
dal 14 ottobre al 1 novembre, orari di apertura: 15.30 – 22.30

mercoledì 14 ottobre, ore 18.30
inaugurazione e presentazione del libro
La via del Nō. Udaka Michishige: attore e scultore di maschere
CasadeiLibri Editore

illyArtLab
Ingresso libero

Forme della disciplina nel Teatro Nō
workshop di canto e danza
dal 15 al 17 ottobre dalle ore 14.00 alle ore 19.00
iscrizione al workshop: 30,00 euro
per iscrizioni: workshop@crtmilano.it

monique_arnaud

Il Nō – pratica di una disciplina
Il Nō in Giappone non è solo una tradizione teatrale centenaria ed elitaria, ma viene praticato anche da migliaia di dilettanti di ogni età, che studiano il canto, la danza, gli strumenti musicali, la scultura delle maschere presso maestri esperti delle diverse discipline.
E’ un’arte totale, una combinazione di molti elementi perfezionatisi nell’arco di 600 anni, ma in continuo cambiamento grazie a un sistema di trasmissione dal vivo, che realizza, alla stregua delle arti marziali, un’esperienza estremamente personale dei praticanti, professionisti o dilettanti. Praticare il Nō implica una continua ricerca, non solo di perfezionamento del gesto, ma dei suoi molteplici significati.

Un incontro unico e non ripetibile
Nonostante la perfezione formale che le viene riconosciuta, la struttura di un Nō consente un rapporto molto fluido tra tutti i membri del gruppo, che studiano e si allenano ciascuno in sedi separate e si incontrano solo una volta per una sola prova filata prima dello spettacolo, che si esaurisce in un’unica recita, non ripetibile.

Workshop
Durante i lavori del seminario sarà proposto un approccio immediato alle basi del canto e della danza Nō, alla scoperta di principi etici ed estetici che superano i limiti stilistici di questa forma di teatro. Economia del movimento e astrazione delle forme contribuiscono a un approccio più percettivo che concettuale e a un rapporto non dualistico tra attore e spettatore.
Nel corso del workshop si lavorerà sulla drammaturgia e sulla mise en espace di brani danzati da allievi di diversi livelli di preparazione con letture di testi correlati.

La mostra fotografica
Fabio Massimo Fioravanti ci guida nel mondo del Nō con un tocco riservato e rispettoso, regalandoci immagini di maschere, abiti e istanti di rappresentazioni. Poi, con pazienza, va oltre, fino a mostrarci le prove, il dietro le quinte, le vestizioni e quei rituali a cui raramente ha accesso il comune spettatore. È anche autore di mostre, individuali e collettive, realizzate in Italia e in Giappone.

Il CRT- tradizione della ricerca
Coerente con la sua vocazione originaria, il CRT Milano prosegue la sua indagine sulle forme teatrali extraeuropee. Già negli Ottanta aveva offerto al pubblico diverse occasioni per conoscere il Nō, a partire dalla rassegna Alle radici del sole fino al Nō dei fuochi  nel cortile della Rocchetta al Castello Sforzesco, alla scoperta di forme di teatro il cui fine ultimo rimane quello di trasformare l’esperienza umana in bellezza da condividere.

Monique Arnaud studia il teatro Nō da 30 anni e la scultura di maschere sotto la guida del Maestro Michishige Udaka della scuola Kongō ed è abilitata all’insegnamento della tradizione. Si esibisce regolarmente in ruoli protagonisti del Nō sui palchi giapponesi. In Italia collabora a regie di opere liriche, teatro di figura, performance site specific e diffonde la pratica del canto e della danza Nō; conduce un laboratorio intensivo di regia teatrale all’università IUAV di Venezia.

 

Teatro dell’Arte
viale Alemagna, 6 – 20121 Milano
tram 1, 19, 27 – autobus 57, 61, 94
M 1 e 2 Cadorna Triennale
BikeMi 33

biglietteria Teatro dell’Arte
tel. 02 72434258
biglietteria@crtmilano.it
orari di apertura: dal martedì al venerdì 14.30>18.30
sabato 11>15
biglietti
ingresso alle serate: 10,00 euro
iscrizione al workshop: 30,00 euro
biglietti on line
http://www.midaticket.it
con l’opzione print-at-home si ha diritto a presentarsi in teatro all’orario d’inizio dello spettacolo

info
www.crtmilano.it
www.triennale.org
facebook.com/CRTMilano
twitter.com/CRT_milano

NOHcover

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno V (2015)

Questa voce è stata pubblicata in Conferenze, Incontri, Libri, Mostre, Workshop e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.