Midare

Nell’ambito della XXI Triennale di Milano, al Teatro dell’Arte lunedì 4 luglio alle 20,30 unica rappresentazione di Midare,  un dramma danzato e cantato che celebra l’amicizia tra l’Italia e il Giappone.

All’inizio dello spettacolo ci sarà una breve introduzione di Carmen Covito, presidente di AsiaTeatro.
Il programma della serata comprende un estratto dall’opera “Yōrō” in forma di Mai-bayashi (15 minuti) interpretato da Kanai Yūsuke, e l’opera “Midare” in forma completa (45 minuti) con il caposcuola Hōshō Kazufusa nel ruolo principale e Obinata Hiroshi nel ruolo di waki.

Riconosciuto dall’Unesco come patrimonio culturale immateriale dell’umanità, il teatro Nō verrà rappresentato al Teatro dell’Arte dalla scuola Hōshō.

Le opere del teatro Nō si classificano a seconda del tema trattato e Midare rientra nella quinta categoria (Kiri Nō, “Nō conclusivi”, perché venivano rappresentati alla fine della giornata di teatro) dove i protagonisti sono creature soprannaturali, benevole o maligne,  con l’aspetto di mostri, di animali o di spiritelli. Midare è una particolare versione, celebrativa e beneaugurale, dell’opera Shōjō in cui appare uno spirito del mare che apprezza molto bere il sake. Nell’antichità, quando in una sola giornata si rappresentavano tutte le cinque categorie, Shōjō-Midare veniva messo in scena per ultimo per infondere allegria nel pubblico prima del commiato.

Midare-volantino-fronte

Midare si distingue dalla normale rappresentazione di Shōjō per lo stile particolare della danza dello shite e per una diversa regia. Con la sua trama semplice e la rappresentazione di eventi soprannaturali connotati da un forte umorismo, corredati da elementi coreografici che aumentano l’incanto nello spettatore, Midare è la perfetta espressione di una celebrazione di buon auspicio. Una danza di gioia, eseguita con costumi e maschere originari mentre sulla scena si susseguono canti e musica dal vivo.

Leggi la sinossi e il testo completo dell’opera in originale e tradotto in inglese:
http://www.the-noh.com/en/plays/data/program_053.html

 

In scena si esibirà Kazufusa Hōshō, ventesimo Sōke, ovvero legittimo ed unico erede della famiglia Hōshō, una delle scuole di shite (attori principali del teatro Nō) che ha tramandato fino ai giorni nostri la tradizione di una delle quattro compagnie ufficiali del XV secolo. Il capofamiglia presenta il suo speciale approccio alla danza Midare, una delle poche opere che rappresentano il passaggio di un artista a una nuova fase di carriera in quanto richiedono un’elevatissima tecnica e la piena maturità dell’interprete.

Credits

shite (attore principale) Kazufusa Hōshō
waki (attore comprimario) Hiroshi Obinata
flauto Ryūichi Onodera
kotsuzumi, ōtsuzumi (tamburi a clessidra) Yoshiaki Iitomi, Takanori Kakihara taiko (tamburo) Hideki Kajitani
canto Takashi Takeda, Yūsuke Kanai, Daijirō Tatsumi, Takashi Kawase, Hajime Tazaki

In collaborazione con:
Ambasciata del Giappone in Italia, Ambasciata d’Italia – Tokyo, Consolato Generale del Giappone a Milano, Public Interest Incorporated Association Nohgaku Performers’ Association, Public Interest Incorporated Association Hōshōkai
Con il patrocinio di:
Istituto Giapponese di Cultura in Roma, Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali, Università degli Studi di Milano

Midare2

http://www.triennale.org/teatro/midare/

lunedì 4 luglio 2016 ore 20,30
Teatro dell’Arte
Viale Alemagna, 6 – 20121 Milano
tram 1, 19, 27 – autobus 57,61, 94,
M1 e M2 Cadorna Triennale,
BikeMi 33

Info e biglietti
tel. 02.72434258 – mar > ven 14.30 > 18.30
mail biglietteria@crtmilano.it
biglietti online www.vivaticket.it
info www.triennale.org/teatro
facebook.com/CRTMilano

midare-programma

Hōshō Kazufusa

Hōshō Kazufusa

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Questa voce è stata pubblicata in Spettacoli e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.