Masterclass di Shimai

Cristina Picelli terrà a Milano una  MASTERCLASS DI SHIMAI – Danze del teatro Noh giapponese.
Sabato 1 dicembre 2018, dalle ore 16.00 alle 18.00 presso City ZEN Milano
via S. Francesco d’Assisi, 15

Prenotazione obbligatoria sul sito: cityzen.it
https://cityzen.it/shimai/

Le Shimai sono le danze che si eseguono nel teatro Nō, antica arte sincretica giapponese nata dalla combinazione di canto, danza, poesia e recitazione. Nō significa capacità o abilità, e nei racconti e nella pratica si possono ritrovare principi del buddhismo e dello shintoismo.
Durante il workshop si apprenderanno la postura, la camminata scivolata ed i kata (forme) base, non con una finalità performativa, ma di lavoro consapevole del corpo e del respiro nel qui ed ora.
Adatto anche a chi non ha mai praticato danza o sport, può essere ulteriore argomento di analisi nel lavoro su di sé attraverso una disciplina centenaria trasmessa da secoli da maestro ad allievo.

Tutti i partecipanti devono essere muniti di tessera associativa ASC, disponibile a City ZEN al costo di 2,50 € e valida fino al 31 Dicembre 2018. Si consiglia di arrivare almeno 20 minuti prima dell’orario di inizio dell’evento.
Costo 25€
Adatto a tutti i livelli – Si richiede ai partecipanti di portare delle calze preferibilmente bianche.

Cristina Picelli, laureata in Lettere (c.v. storia e critica delle arti), inizia la pratica del Nō nel 1999, quando incontra la Maestra Monique Arnaud. Cristina si esibisce nel Teatro Nō in molte città italiane, in contesti sia pubblici sia privati. Prima italiana ad aver eseguito un maibayashi (shimai  e danza strumentale con orchestra e coro) in Giappone, presso il Kongō Nō Gakudo di Kyoto. Oltre ad esibirsi con altre esperienze in Giappone, viaggia in tournée a Parigi, Dresda, Berlino. Collabora nella progettazione e organizzazione degli eventi dell’International Noh Institute Italia con sede a Milano, in particolare per il gemellaggio Milano-Osaka.

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VIII (2018)

Pubblicato in Corsi, Workshop | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Masterclass di Shimai

Giorgio Amitrano a BookCity 2018

Bookcity 2018
Il Circolo dei Lettori di Milano presenta:
LEGGERE LE GEOGRAFIE
Hug Milano
Via Venini, 83 – 20125 Milano

Sabato 17 novembre ore 21
Il Giappone tra pop e sublime
con l’autore Giorgio Amitrano dialoga Carmen Covito

Iro in giapponese significa colore. Iro iro, raddoppiato, è una miscellanea variopinta, un insieme articolato e sorprendente. E così è questo libro, che accompagna il lettore in un viaggio inaspettato e iridescente attraverso la vita, la cultura e le contraddizioni del Giappone di oggi. Giorgio Amitrano è uno dei massimi nipponisti italiani. Per quattro anni direttore dell’Istituto di Cultura italiana a Tokyo, docente di Lingua e letteratura giapponese all’Università degli studi di Napoli L’Orientale, Amitrano è il traduttore di autori di culto come Yoshimoto Banana, Murakami Haruki, Kawabata Yasunari, Miyazawa Kenji. Con lui scopriremo il Giappone più autentico, multiforme, capace di muoversi agilmente fra tradizione e modernità.

Il LIBRO DI CUI SI PARLA: Giorgio Amitrano, “Iro iro”, DeA Planeta Libri


 

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VIII (2018)

Pubblicato in Conferenze, Incontri, Libri | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Giorgio Amitrano a BookCity 2018

Shintoismo con Rossella Marangoni a Bookcity

Nell’ambito degli incontri organizzati al Mudec-Museo delle Culture dall’Ufficio Reti e Cooperazione Culturale del Comune di Milano per BookCity 2018:

“Scritti dalla Città Mondo”
Mudec – Biblioteca
via Tortona 56

Domenica 18 novembre – ore 16:00

Shintoismo. Dialogo sulla spiritualità del Giappone

a cura di AsiaTeatro
Con l’autrice Rossella Marangoni dialoga l’antropologa Marianna Zanetta.

 

L’insieme di riti, culti e concezioni del sacro di varia provenienza che si sviluppò nel Giappone arcaico e che viene convenzionalmente definito shinto (letteralmente “la via dei kami”, ossia delle divinità) è stato considerato a lungo come la religione autoctona del Giappone. Questo libro prende in esame gli studi più recenti per evidenziare come si tratti in realtà di un fenomeno religioso eterogeneo e complesso, che nella sua lunga storia ha interessato tutti gli aspetti della sfera emotiva dei giapponesi e che è ben vivo nella quotidianità del Giappone contemporaneo.

 

IL LIBRO DI CUI SI PARLA:
Rossella Marangoni, Shintoismo, Editrice Bibliografica
ISBN 978-8870759891

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VIII (2018)

Pubblicato in Conferenze | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Shintoismo con Rossella Marangoni a Bookcity

In libreria: Giappone a teatro

Libreria Dietro L’Angolo
Piazza 11 settembre, 10
200020 Arese

Sabato, 27 ottobre 2018 – ore 16.00

La Libreria Dietro L’Angolo in collaborazione con AsiaTeatro
presenta:

GIAPPONE A TEATRO

Voce narrante: Carmen Covito

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VIII (2018)

Pubblicato in Incontri | Contrassegnato , | Commenti disabilitati su In libreria: Giappone a teatro

Rihoko Sato al Teatro dell’Arte di Milano

La Triennale di Milano – Teatro dell’Arte

in esclusiva per l’Italia

Saburo Teshigawara KARAS
SHE

13 – 14 OTT 2018

 

SHE, assolo creato da Saburo Teshigawara, principale esponente della danza contemporanea in Giappone, è presentato in esclusiva nazionale al Triennale Teatro dell’Arte. L’interprete è Rihoko Sato, magnifica interprete e storica partner artistica del maestro che, grazie all’eccezionale presenza fisica e sensibilità, ha saputo perfezionare e approfondire il proprio vocabolario coreografico, fino a raggiungere una dimensione completamente nuova dell’improvvisazione nella danza.
In SHE, lavoro di un’intensità stupefacente, il corpo della danzatrice si slancia, volteggia, si avvolge su se stesso in un’immaginaria spirale, dimostrando che è possibile coniugare il virtuosismo più assoluto con la ricerca e l’avanguardia.

regia: Saburo Teshigawara
con: Rihoko Sato
produzione: KARAS
coproduzione: Kawasaki Art Center
distribuzione in Italia: International Music and Arts
con il supporto di: Agency for Cultural Affairs of Japan
foto © Aya Sakaguchi/A.I. Co. Ltd

Saburo Teshigawara ha iniziato la sua straordinaria carriera nel 1981, nella nativa Tokyo, dopo aver studiato arti plastiche e balletto classico. Nel 1985 con Key Miyata ha fondato KARAS, iniziando così a creare oltre che per se stesso anche per altri interpreti. Da allora è stato invitato con KARAS a esibirsi regolarmente nelle principali città del mondo. Nel 1994/95 è stato invitato da William Forsythe a creare coreografie per il Ballet Frankfurt, mentre nel 1999 ha realizzato Le Sacre du printemps per il Bayerisches Staatsballett di Monaco e nel 2000 ha lavorato con il Netherland Dance Theatre. Nel febbraio del 2003 gli viene commissionata una nuova coreografia, AIR, da parte del Ballet de l’Opéra National de Paris. Per il Ballet du Grand, Théâtre de Genève, ha creato Para-Dice nel 2002 e Vacant nel maggio 2006. Nel 2010 il Teatro La Fenice di Venezia gli ha commissionato regia, scene e costumi dell’opera Dido and Aeneas. A Milano si è esibito al Teatro dell’Arte e al Teatro alla Scala. Dal 2006 al 2013 è stato professore alla St. Paul’s (Rikkyo) University in Giappone, dove insegna presso il dipartimento di Expression Studies. Dal 2014 è professore alla Tama Art University. I suoi lavori hanno ottenuto diversi premi prestigiosi in Giappone e nel mondo, tra i quali il Bessie Award (The New York Dance and Performance Awards) nel 2007 e la Medaglia d’Oro dell’Imperatore nel 2009. Nel 2017 è stato nominato Chevalier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministero della Cultura francese.

Rihoko Sato è entrata nella compagnia Karas nel 1995 e da allora ha preso parte come interprete a tutte le produzioni, oltre ad aver assistito Saburo Teshigawara nelle sue creazioni. È riconosciuta come una delle figure centrali dell’universo creativo del grande coreografo giapponese. Ha seguito i progetti educativi di KARAS e S.T.E.P (Saburo Teshigawara Educational Project) e ha assistito Teshigawara in qualità di maître de ballet in occasione di produzioni commissionate da altre compagnie. Ha ricevuto, tra i numerosi riconoscimenti, il Best Dancer Award (per il passo a due con Vaclav Kunes Scream and Whisper) a Cannes per Les Étoiles de Ballet 2000 nel 2005, il Japan Dance Forum Award nel 2007 e il Premio Positano Léonide Massine per la Danza nel 2012.

Orari dello spettacolo
Sabato ore 20.00
Domenica ore 16.00
Durata 60′

Biglietti
Biglietto intero: 22 euro
Biglietto ridotto (under 30/over 65): 16 euro
Biglietto studenti: 11 euro


ACQUISTA IL BIGLIETTO

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VIII (2018)

Pubblicato in Spettacoli | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Rihoko Sato al Teatro dell’Arte di Milano