Civico Museo d’Arte Orientale di Trieste

Le sale del teatro giapponese

Nel centro storico di Trieste, a pochi passi da piazza dell’Unità d’Italia, è stato inaugurato nel 2001 il Civico Museo d’Arte Orientale.

Il percorso espositivo si snoda su quattro livelli e comprende opere d’arte orientale, armi, strumenti musicali e oggetti di carattere etnografico provenienti per la massima parte dalla Cina e dal Giappone.

Negli ultimi due piani del Museo la sezione dedicata al Giappone comprende porcellane, armi e armature, netsuke e altri oggetti personali in avorio e lacca, e ha il suo punto di forza nella collezione di stampe dell’Ukiyo-e, interamente esposta, comprendente opere di grandi maestri dell’arte giapponese tra cui Hiroshige e Hokusai con la celeberrima Onda.

Una sezione è dedicata alla tradizione del teatro giapponese, tramite l’esposizione di stampe desunte da drammi kabuki, di un nucleo di strumenti musicali – shamisen, biwa e koto – e di alcune maschere che, sebbene non prettamente teatrali, rimandano a tipologie di personaggi e demoni anche di rimando scenico.

Le xilografie, singole o a trittico, raffigurano scene degatari, danzatrici shirabyōshi e attori celebri, tra cui Ichikawa Ebizō (Danjūrō VII), l’interprete kabuki più glorificato e osannato di Edo nella prima metà dell’800, e sono opera del noto pittore ukiyo-e e illustratore di libri Utagawa Kunisada e di altri artisti della scuola Utagawa, che ha proprio nei ritratti di attori kabuki uno dei suoi generi distintivi.

Civico Museo d'Arte Orientale di Trieste

Civico Museo d’Arte Orientale
Palazzetto Leo, Via San Sebastiano 1
Trieste

informazioni tel. 040 6754068
e-mail: museoarteorientale@comune.trieste.it

Civico Museo d’Arte Orientale di Trieste

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno III (2013)