Faust: una ricerca sul linguaggio dell’opera di Pechino

Una regista tedesca, musicisti italiani e cinesi, attori cinesi, per creare un nuovo linguaggio tra Oriente e Occidente.

Teatro Elfo Puccini
Sala Shakespeare
c.so Buenos Aires 33
20124 Milano

21 – 26 marzo 2017
mar-sab: 20:30 / dom: 16:00

Faust: una ricerca sul linguaggio dell’opera di Pechino

di Li Meini
basato sul dramma Faust: prima parte di Johann Wolfgang Goethe
traduzione Fabrizio Massini
progetto e regia Anna Peschke
scene Anna Peschke, costumi Akuan
musiche originali composte da Luigi Ceccarelli, Alessandro Cipriani, Chen Xiaoman
con Liu Dake, Xu Mengke, Zhao Huihui, Zhang Jiachun
musicisti: Vincenzo Core (chitarra elettrica ed elaborazione elettronica), Wang Jihui (jinghu), Li Lijing (yueqin), Niu LuLu (gong), Laura Mancini (percussioni), Giacomo Piermatti (contrabbasso), Wang Xi (bangu)
luci Tommaso Checcucci
coreografie Zhou Liya, Han Zhen
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione – China National Peking Opera Company
con il patrocinio del Goethe-Institut Mailand
si ringrazia per la collaborazione l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano

Spettacolo in lingua cinese con sovratitoli in italiano

• Orari spettacolo: mar-sab 20:30 / dom 16:00
• Durata: 90′ senza intervallo
• Prezzi: intero € 32.50 / martedì posto unico € 21.50 / rid. <25 anni – >65 anni € 17 / under 18 € 12 / scuole € 12

Il 21 e 25 marzo prima dell’inizio dello spettacolo le professoresse Marta Valentini e Alessandra Lavagnino dell’Istituto Confucio introdurranno lo spettacolo con una breve presentazione sull’Opera di Pechino

Biglietteria online:
http://biglietti.elfo.org/acquista-biglietti/30214-107-1219-faust-una-ricerca-sul-linguaggio-dell-opera-di-pechino.htm

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VII (2017)

Pubblicato in Spettacoli | Contrassegnato , , | Commenti disabilitati su Faust: una ricerca sul linguaggio dell’opera di Pechino

Spettacolo di Canti e Danze “Il fascino di Lingnan”

31 gennaio 2017 – ore 21.00

Teatro di Milano, via Fezzan 11 Milano

In occasione dei festeggiamenti dell’anno del Gallo, l’Istituto Confucio dell’Università Cattolica ha organizzato in collaborazione con l’Istituto Confucio di Padova e la Guangzhou Dance and Song Ensemble uno spettacolo di danze e musiche.

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VII (2017)

Pubblicato in Spettacoli | Lascia un commento

Buon 2017!

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in AsiaTeatro, Varie | Contrassegnato | Lascia un commento

Il rock cinese in Italia e a Milano– gli Hiperson/海朋森

          Segnaliamo l’evento a Milano, grazie al sostegno dell’Istituto Confucio dell’Università Statale di Milano. Le altre date sono state possibili grazie alla collaborazione con Istituto Confucio di Torino, l’ Istituto Confucio FirenzeSanta Valvola RecordsKadmoniaMaybe Mars e Waves For The Masses.

-> Oggi sul palco del Santa Valvola Fest 2016 a Prato. 

– Lunedì al Fanfulla 5/a – Circolo Arci a Roma. 
– Martedì al Free Ride Perugia
– Mercoledì 14 settembre :: Hiperson (China) a Torino (BLAH BLAH). 
– Venerdì 16 settembre :: Hiperson (China) a Milano presso il Linecheck.

 

La Cina e la musica: un connubio che da sempre suscita immagini poetiche, che richiama alla mente gli strumenti tradizionali, il suono del famoso guzheng o quello del meno conosciuto erhu. Nell’antica Cina la musica era considerata una vera e propria arte destinata all’educazione dei giovani e parte di un complesso sistema cosmologico, tanto da credere che dalla sua perfetta esecuzione derivasse il delicato equilibrio fra il Cielo e la Terra e, dunque, la stabilità dell’Impero.
Ma la musica cinese oggi non è solo questo. I tempi cambiano, così come gli stili di vita e alcuni aspetti della cultura: a partire dagli anni ’80 anche il rock si è sviluppato in Cina. Oggi il rock cinese (摇滚yáogǔn) è un genere molto apprezzato.
Per inaugurare nel migliore dei modi la riapertura dopo la pausa estiva, l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con il Linecheck Festival, porta in Italia, per la prima volta, gli Hiperson, giovane band indie-rock di Chengdu, con l’intento di mettere in luce un aspetto più fresco e moderno della cultura cinese.
Un evento, che avrà luogo in pieno centro, pensato per gli amanti della buona musica e per unire la comunità cinese di Milano e gli italiani in un momento culturale unico.
L’appuntamento è fissato per venerdì 16 settembre, alle ore 19:30, presso il Circolo Filologico Milanese di via Clerici 10.
L’ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria tramite mail a info.confucio@unimi.it, specificando nome e cognome di tutti i partecipanti e un recapito telefonico.

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in AsiaTeatro, Spettacoli, Varie | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Guest: Cina, artisti dalla Artist Association of Xiamen

guest_china

All’interno di un programma di residenza e scambio culturale tra l’Italia e la Cina, il CAMeC piano 0 ospita venti artisti della Artist Association of Xiamen. Dal 30 luglio al 2 agosto – in segno di accoglienza – le loro opere verranno esposte insieme ai lavori fotografici della mostra attualmente in corso Mettiamoci la faccia § secondo.

Quest’ultima è un progetto alla sua seconda edizione volto a rendere il Piano Zero del Centro uno spazio inclusivo e partecipativo, una piazza della città. Attraverso gli scatti di dieci giovani fotografi, il CAMeC racconta gli atelier di ventiquattro artisti della Spezia. Simbolicamente dunque gli artisti della città “incontrano” i colleghi cinesi. 

Il 2 agosto torna, a ingresso gratuito, CAMeC Open Studio, il format ideato da Carlo Moggia, in cui il Centro si trasforma nella ‘casa’ di tutti gli artisti, un grande studio nel quale lavorare insieme e incontrare il pubblico: gli artisti cinesi ospiti in alternanza – dalle 11.00 alle 18.00 – mostreranno le loro tecniche artistiche e incontreranno il pubblico. 

Infine alle ore 18.00 si terrà un incontro pubblico conclusivo d’incontro tra l’assessore alla cultura Luca Basile, gli artisti cinesi e della Spezia, alla presenza di tutta la cittadinanza.

Il progetto di scambio – curato da Eleonora Acerbi e Cinzia Compalati – è stato reso possibile dalla collaborazione con RU Project associazione Italia-Cina e Ital View.

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in Incontri, Mostre, Varie | Contrassegnato , , , | Lascia un commento