Il rock cinese in Italia e a Milano– gli Hiperson/海朋森

          Segnaliamo l’evento a Milano, grazie al sostegno dell’Istituto Confucio dell’Università Statale di Milano. Le altre date sono state possibili grazie alla collaborazione con Istituto Confucio di Torino, l’ Istituto Confucio FirenzeSanta Valvola RecordsKadmoniaMaybe Mars e Waves For The Masses.

-> Oggi sul palco del Santa Valvola Fest 2016 a Prato. 

– Lunedì al Fanfulla 5/a – Circolo Arci a Roma. 
– Martedì al Free Ride Perugia
– Mercoledì 14 settembre :: Hiperson (China) a Torino (BLAH BLAH). 
– Venerdì 16 settembre :: Hiperson (China) a Milano presso il Linecheck.

 

La Cina e la musica: un connubio che da sempre suscita immagini poetiche, che richiama alla mente gli strumenti tradizionali, il suono del famoso guzheng o quello del meno conosciuto erhu. Nell’antica Cina la musica era considerata una vera e propria arte destinata all’educazione dei giovani e parte di un complesso sistema cosmologico, tanto da credere che dalla sua perfetta esecuzione derivasse il delicato equilibrio fra il Cielo e la Terra e, dunque, la stabilità dell’Impero.
Ma la musica cinese oggi non è solo questo. I tempi cambiano, così come gli stili di vita e alcuni aspetti della cultura: a partire dagli anni ’80 anche il rock si è sviluppato in Cina. Oggi il rock cinese (摇滚yáogǔn) è un genere molto apprezzato.
Per inaugurare nel migliore dei modi la riapertura dopo la pausa estiva, l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con il Linecheck Festival, porta in Italia, per la prima volta, gli Hiperson, giovane band indie-rock di Chengdu, con l’intento di mettere in luce un aspetto più fresco e moderno della cultura cinese.
Un evento, che avrà luogo in pieno centro, pensato per gli amanti della buona musica e per unire la comunità cinese di Milano e gli italiani in un momento culturale unico.
L’appuntamento è fissato per venerdì 16 settembre, alle ore 19:30, presso il Circolo Filologico Milanese di via Clerici 10.
L’ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria tramite mail a info.confucio@unimi.it, specificando nome e cognome di tutti i partecipanti e un recapito telefonico.

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in AsiaTeatro, Spettacoli, Varie | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Guest: Cina, artisti dalla Artist Association of Xiamen

guest_china

All’interno di un programma di residenza e scambio culturale tra l’Italia e la Cina, il CAMeC piano 0 ospita venti artisti della Artist Association of Xiamen. Dal 30 luglio al 2 agosto – in segno di accoglienza – le loro opere verranno esposte insieme ai lavori fotografici della mostra attualmente in corso Mettiamoci la faccia § secondo.

Quest’ultima è un progetto alla sua seconda edizione volto a rendere il Piano Zero del Centro uno spazio inclusivo e partecipativo, una piazza della città. Attraverso gli scatti di dieci giovani fotografi, il CAMeC racconta gli atelier di ventiquattro artisti della Spezia. Simbolicamente dunque gli artisti della città “incontrano” i colleghi cinesi. 

Il 2 agosto torna, a ingresso gratuito, CAMeC Open Studio, il format ideato da Carlo Moggia, in cui il Centro si trasforma nella ‘casa’ di tutti gli artisti, un grande studio nel quale lavorare insieme e incontrare il pubblico: gli artisti cinesi ospiti in alternanza – dalle 11.00 alle 18.00 – mostreranno le loro tecniche artistiche e incontreranno il pubblico. 

Infine alle ore 18.00 si terrà un incontro pubblico conclusivo d’incontro tra l’assessore alla cultura Luca Basile, gli artisti cinesi e della Spezia, alla presenza di tutta la cittadinanza.

Il progetto di scambio – curato da Eleonora Acerbi e Cinzia Compalati – è stato reso possibile dalla collaborazione con RU Project associazione Italia-Cina e Ital View.

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in Incontri, Mostre, Varie | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

China a Go-Go

Segnaliamo questo nuovo programma  dedicato alla scena musicale underground cinese che inizierà giovedì e venerdì alle 22  su Radio Italia Cina: China a Go-Go. In totale saranno previsti quattro appuntamenti.

 Roberto Pecorale vi porterà alla scoperta del panorama rock indipendente cinese: sicuramente da non perdere.

Con: P.K.14BirdstrikingNova HeartCarsick Cars e molti altri…

 www.radioitaliacina.it

I podcast saranno disponibili dal giorno seguente!  Buon ascolto!

Image source: lpcoverlover.com

china go-go

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in Incontri | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Formazione per i docenti di storia delle scuole superiori

Vi segnaliamo l’iniziativa promossa dall’Istituto Confucio dell’Università Cattolica di Milano.

La frequenza è gratuita per i docenti delle scuole secondarie di secondo grado e questo corso può essere utilizzato per assolvere alla frequenza formativa obbligatoria presente all’interno della riforma 107.

 

8 – 10 settembre 2016
 

La recente introduzione in molte scuole della lingua cinese come materia curricolare, la maggiore mobilità internazionale degli studenti e le trasformazioni generali che la globalizzazione ha portato nella società italiana richiedono che si presti un’attenzione maggiore alla storia della Cina. L’apprendimento di una lingua non può essere disgiunto dalla conoscenza della storia del paese nel quale questa lingua è parlata.

D’altra parte, la scarsa attenzione alla Cina nella maggior parte degli strumenti didattici disponibili e la permanenza di un approccio prevalentemente eurocentrico nello studio della storia rendono spesso difficile per gli insegnanti fornire ai propri studenti nuovi contenuti e rinnovate prospettive.

L’Istituto Confucio dell’Università Cattolica del Sacro Cuore organizza un corso di aggiornamento sulla storia della Cina moderna e contemporanea rivolto a chi insegna Storia (oppure Lingua e cultura cinese), nelle scuole secondarie di secondo grado in Italia, in particolare quelle dove si studia la lingua cinese.

Il corso intende fornire sia riflessioni metodologiche sulla didattica della storia sia contenuti relativi alla storia della Cina dell’Ottocento e Novecento, pienamente inserita nel quadro internazionale evitando così di isolare la Cina come un mondo a parte.

Le lezioni e gli incontri del corso sono tenuti da docenti universitari di Storia contemporanea, Storia della Cina e dell’Asia Orientale, provenienti da prestigiosi atenei italiani.

Il corso, che si svolge presso l’Università Cattolica, con il patrocinio dell’USR-Lombardia, è riconosciuto come attività di formazione che permette l’acquisizione di crediti per gli insegnanti, secondo i criteri previsti dalla nuova normativa, in vigore dall’a.s. 2016-2017.

PROGRAMMA
 

Giovedì 8 settembre 2016

14.30-16.00 Cina e World History
                  ELISA GIUNIPERO, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

16.30-18.00 Storia e globalizzazione, superare l’approccio eurocentrico
                  AGOSTINO GIOVAGNOLI, Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano

Venerdì 9 settembre 2016

9.30-11.00   La Cina e il mondo: visioni e strategie nel XX secolo
                  GUIDO SAMARANI, Università Ca’ Foscari, Venezia

11.30-13.00 La Rivoluzione culturale
                  LAURA DE GIORGI, Università Ca’ Foscari, Venezia

14.30-16.00 L’esperienza storica del Partito comunista cinese dalla nascita alla presa del potere
                  SOFIA GRAZIANI, Università di Bologna

16.30-18.00 “Riforma e apertura”: la Cina dal 1978 a oggi
                   MARINA MIRANDA, Università di  Roma “La Sapienza”

Sabato 10 settembre 2016

9.30-11.00 L’impero del mandato celeste: la civiltà cinese tra continuità e discontinuità
                PAOLO SANTANGELO, Università di  Roma “La Sapienza”

11.30-13.00 Il passaggio dall’impero alla repubblica in Cina
                  MONICA DE TOGNI, Università degli Studi di Torino

Modalità di iscrizione e partecipazione
 

Tutti i partecipanti devono obbligatoriamente registrarsi entro il 5 settembre 2016 online a questo link.

Luogo
 

Le lezioni si svolgeranno presso l’Università Cattolica, sede di Milano. Le aule verranno comunicate in seguito e saranno segnalate all’ingresso.

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in AsiaTeatro, Convegni, Seminari | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Concorso per film e video: CinaCitta’

Bando CINACITTA’.
Storie di Cina in italia

Concorso per film e video
1. Enti promotori
Nell’ambito del progetto “Milano Città Mondo #02 Cina”, il Comune di Milano in collaborazione con il Forum della Città Mondo, il Mudec, l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano, Docucity/UNIMI e il CTU – Centro di servizio per le tecnologie e la didattica universitaria multimediale e a distanza – dell’Università degli Studi di Milano, promuove il concorso “CinaCittà – Storie di Cina in città” che si svolgerà a Milano, presso il MUDEC, Museo delle Culture di Milano nel mese di febbraio 2017.
2. Modalità di ammissione e selezione
Possono partecipare al concorso documentari, video e opere di non-fiction di produzione italiana, di durata non superiore ai 60 minuti e prodotti non prima del 1 gennaio 2014 che affrontino in modo creativo il tema delle relazioni tra identità cinesi e italiane, in vari contesti metropolitani, con una particolare attenzione a quello milanese. Alcune tracce possibili e non vincolanti:
▪ Il quartiere e la città: rimodellamento del tessuto urbano locale, determinato dal nuovo sistema di relazioni che nasce dall’integrazione di elementi di cultura cinese. I riti urbani, le feste, le manifestazioni collettive;
▪ Il mondo del lavoro: nuovi lavori, attività commerciali, panorama linguistico;
▪ Il mondo della scuola: i percorsi educativi, nelle scuole dell’obbligo e dell’università; la scuola cinese, le iniziative educative
▪ Il web e la comunicazione: le produzioni culturali, la comunicazione, la circolazione e la trasformazione dell’identità cinese in relazione con quella italiana
▪ Le prime e le seconde generazioni: la struttura della famiglia, le coppie miste, i percorsi di costruzione di gruppi misti.
L’idea centrale del progetto risiede nella volontà di raccogliere, attraverso fonti diverse, testimonianze, documenti, riflessioni, spunti che articolino la complessità delle “identità cinesi” che si vanno progressivamente costruendo nei nostri contesti metropolitani contemporanei attraverso testi nati dalla creatività, artistica e popolare, di questi anni.
La richiesta di ammissione al concorso deve essere inoltrata compilando, firmando e inviando la scheda ufficiale di iscrizione, disponibile sul sito www.docucity.unimi.it, e deve pervenire entro e non oltre il 30 settembre 2016 a Concorso CinaCittà c/o CTU – Piazza Indro Montanelli 14 – 20099 Sesto San Giovanni (MI), insieme a una copia dell’opera in formato DVD video.
In alternativa è possibile inviare via email, insieme con la scheda di iscrizione e gli allegati richiesti, un link per la visione in fase di selezione (Vimeo, Youtube, Dropbox o altri).
Ogni partecipante può iscrivere un solo film.
I partecipanti devono anche inviare all’indirizzo docucity@ctu.unimi.it i seguenti allegati in formato DOC o PDF:
▪ copia della scheda d’iscrizione inviata;
▪ credits completi;
▪ riassunto del soggetto;
▪ bio-filmografia dell’autore/regista;
▪ tre fotogrammi del film in formato TIF o JPEG per la promozione e la comunicazione dell’iniziativa.
La selezione delle opere verrà effettuata da una Commissione composta da esperti indicati dagli Enti promotori. Gli Enti promotori provvederanno anche a nominare una Giuria incaricata di assegnare il Premio CinaCittà 2017.
3. Spedizioni
Le spese di spedizione dei film sottoposti alla selezione sono a carico dei proponenti. I film o i video inviati non saranno restituiti.
4. Proiezione dei film
Gli enti promotori definiranno il calendario delle proiezioni e cureranno la pubblicazione di un catalogo dei film presentati. L’organizzazione si metterà in contatto con autori/produttori per concordare il formato destinato alla proiezione.
5. Archiviazione e utilizzo successivo dei film
Le copie DVD di tutti i film inviati verranno archiviate presso la Biblioteca del Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione di Sesto San Giovanni, e resteranno a disposizione per la consultazione e lo studio su postazioni individuali e per l’uso didattico all’interno delle lezioni. I film selezionati per la partecipazione al concorso potranno inoltre essere proiettati liberamente a studenti e pubblico esterno, purché in modo completamente gratuito e all’interno degli spazi di pertinenza dell’Università degli Studi di Milano o in programmazioni curate dagli enti promotori. Per eventuali diverse utilizzazioni sarà richiesta l’autorizzazione agli aventi diritto.
6. Norme generali
Le richieste d’ammissione al concorso implicano l’accettazione incondizionata del presente Regolamento. Autori e produttori autorizzano in particolare la pubblicazione di un trailer dei film selezionati sul sito www.docucity.unimi.it. Gli Enti promotori avranno il diritto di decisione finale su tutto quanto non specificato nel Regolamento.

Scarica il pdf con il bando e la scheda di partecipazione: Bando_CinaCitta

capodanno-cinese (1)

 

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in Bandi, Varie | Contrassegnato | Lascia un commento