Rakugo a Roma

PAROLE IN SCENA
Quattro appuntamenti con le arti declamatorie giapponesi all’Istituto Giapponese di Cultura in Roma.

Dopo il kōdan a fine 2016 e il rōkyoku il 2 marzo 2017, è la volta del rakugo (21 e 23 marzo). In collaborazione con “Sapienza” Università di Roma.

RAKUGO
Battute e ventaglio con San’yūtei Ryūraku declamazione in italiano

San'yūtei Ryūraku

San’yūtei Ryūraku

Martedì 21 marzo
ore 10.00
ISO Istituto Italiano di Studi Orientali,
“Sapienza” Circonv.ne Tiburtina, 4

Giovedì 23 marzo
ore 18.30
Istituto Giapponese di Cultura
Via A. Gramsci, 74

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI, SENZA BISOGNO DI PRENOTAZIONE

 

Il Giappone ride: storytelling comico, seduti su un cuscino quadrato, servendosi di un fazzoletto e di un ventaglio. E di una immensa vis comica. Il rakugo è servito, in italiano.

Il RAKUGO è il più amato e seguito genere declamatorio, tuttora molto popolare tra giovani e meno giovani. Forte di un repertorio consolidato in secoli di spettacolo, la sua qualità principale è la vena umoristca che caratterizza le storie narrate, i cui personaggi prendono vita grazie alla poliedricità della voce del narratore. Aiutato soltanto da un ventaglio e da un fazzoletto, il maestro declamatore dipana il suo racconto fino alla battuta finale, che con un arguto gioco di parole scatena l’ilarità del pubblico.

SAN’YŪTEI RYŪRAKU Laureato in legge presso l’Università Chūō, si è avvicinato al mondo del rakugo e negli anni Ottanta ha svolto il suo apprendistato sotto la guida del famoso San’yūtei Enraku V. Nel 1992 ha raggiunto il grado di shin’uchi, il livello più alto per un maestro di declamazione, e si è esibito in importanti teatri e in televisione.
Dal 2008 ha iniziato a portare i suoi spettacoli all’estero senza ausilio di traduzione né di sovratitoli, proponendo invece le declamazioni direttamente nella lingua locale. Ogni anno si esibisce in paesi europei e, oltre al giapponese, è ormai in grado di esibirsi in sette lingue: inglese, italiano, francese, spagnolo, portoghese, tedesco e cinese. Al momento i suoi spettacoli all’estero ammontano a centocinquanta, proposti in quarantacinque città di nove paesi diversi.

Introduce Stefano Romagnoli (ISO)

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VII (2016)

Pubblicato in Incontri | Contrassegnato | Commenti disabilitati su Rakugo a Roma

A Bologna le scene del butoh

Le scene del butoh: corpi, memorie, archivi

Incontro con il maestro Yoshito Ohno
Intervengono:
Giovanni Azzaroni, Eugenia Casini Ropa, Febo Del Zozzo, Samantha Marenzi
Coordinano:
Matteo Casari, Elena Cervellati

Dipartimento delle Arti – Salone Marescotti
Università di Bologna
giovedì 9 marzo 2017, ore 17-19

Il Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna, dal 2002 sede italiana dell’Archivio Kazuo Ohno, sviluppa e approfondisce il fertile e pluriennale contatto con la novecentesca tradizione della danza butoh giapponese grazie alla preziosa presenza di Yoshito Ohno. Il maestro sarà al centro di un incontro durante il quale parlerà del proprio lavoro e dell’eredità di cui è portatore, incorporata grazie alle esperienze artistiche vissute a fianco di Tatsumi Hijikata alla fine degli anni Cinquanta e al padre, Kazuo Ohno, nel corso di una vita.
Parteciperanno all’incontro con Yoshito Ohno, coordinato da Matteo Casari ed Elena Cervellati, il regista Febo Del Zozzo e gli studiosi Giovanni Azzaroni, Eugenia Casini Ropa e Samantha Marenzi.
L’incontro sarà inoltre l’occasione per una breve presentazione del volume di Kazuo e Yoshito Ohno, Nutrimento dell’anima. La danza butō. Aforismi e insegnamenti dei Maestri (a cura di Eugenia Casini Ropa ed Elena Cervellati, traduzione di Satoko Ishida e Sayaka Yokota, revisione di Federica Gesù, Macerata, Ephemeria Editrice, 2015), alla presenza dell’editore, Antonello Andreani.

Conferenza promossa dall’Archivio Kazuo Ohno – Dipartimento delle Arti nell’ambito di Contesto, rassegna a cura di Laminarie.

http://www.dar.unibo.it/it/ricerca/iniziative/2017/le-scene-del-butoh-corpi-memorie-archivi/

Nell’ambito della collaborazione tra Laminarie e l’Archivio Kazuo Ohno – Dipartimento delle Arti si segnalano due appuntamenti presso DOM la cupola del Pilastro (via Panzini 1 – Bologna):

7 marzo, ore 19
Dialogo sulla residenza di Yoshito Ohno
Incontro con Giovanni Peternolli (presidente Centro Studi d’Arte Orientale di Bologna), Febo Del Zozzo (Laminarie), Sara Fulco (curatrice report residenze artistiche)

10 marzo, ore 21
Jokyo
spettacolo site-specific di Yoshito Ohno e Febo Del Zozzo
http://combinazioni.net/index.php/item/jokyo
 Yoshito Ohno e Febo Del Zozzo, direttore artistico di Laminarie, svilupperanno un lavoro che interseca le arti dei due artisti e la loro personale percezione di “contesto”.  Assieme a loro partecipano un gruppo di giovani, che durante i giorni di residenza artistica di Yoshito Ohno hanno preso parte al laboratorio volto alla creazione di Jokyo. Il titolo della performance in giapponese significa letteralmente “situazione esistente”.

Un progetto di Laminarie in collaborazione con il Dipartimento delle Arti – Archivio Kazuo Ohno.

INFO
Ingresso agli spettacoli: 7 euro
Si consiglia la prenotazione.
Per info: info@laminarie.it – T 051. 6242160
www.domlacupoladelpilastro.it
combinazioni.net

 

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VII (2016)

Pubblicato in Conferenze, Libri, Spettacoli | Commenti disabilitati su A Bologna le scene del butoh

Gagaku e Budō a Roma

L’Istituto Giapponese di Cultura in Roma segnala una serie di appuntamenti volti ad approfondire la comprensione della musica gagaku e delle arti marziali.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero e gratuito, senza necessità di prenotazione.

POP GAGAKU
Il successo discreto della musica di corte giapponese
conferenza a cura di ANDREA GIOLAI
martedì 31 gennaio 2017 ore 18.30
Istituto Giapponese di Cultura
Roma, via A. Gramsci, 74
ingresso libero fino a esaurimento posti

In questo incontro, frutto di una ricerca dottorale appena conclusasi, si cercherà di rendere conto dell’attuale “boom silenzioso” del gagaku, presentandone le principali caratteristiche musicali e soffermandosi soprattutto su casi lontani dal palazzo imperiale di Tokyo e dunque per lo più inesplorati. Facendo ampio uso di esempi musicali, saranno forniti alcuni strumenti per comprendere un repertorio raffinato e per certi versi difficile, che tuttavia ha saputo rinnovarsi per oltre un millennio, dimostrando come e quanto il passato può continuare a trasformarsi e, cambiando, a emozionare.

Andrea Giolai è dottorando in Lingue e Civiltà dell’Asia e dell’Africa Mediterranea presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e in Area Studies presso l’Università di Leiden nei Paesi Bassi.

GAGAKU & BUDŌ
Musica di Corte Giapponese e Arti Marziali
Tour Europeo 2017
organizzato da Santuario shintoista Meiji Jingu di Tokyo
in collaborazione con Istituto Giapponese di Cultura e Ambasciata del Giappone in Italia
introduzione a cura della prof.ssa Matilde Mastrangelo
(Dipartimento ISO “Sapienza” Univ. di Roma)

giovedì 2 febbraio 2017 ore 20.00
Istituto Giapponese di Cultura
Roma, via A. Gramsci, 74
ingresso libero fino a esaurimento posti

venerdì 3 febbraio ore 10.30 (versione ridotta)
“Sapienza” Università di Roma
Dipartimento Istituto Italiano di Studi Orientali – ISO – aula 107
Roma, Circonvallazione Tiburtina 4
ingresso libero fino a esaurimento posti

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VII (2016)

Pubblicato in Conferenze, Musica, Spettacoli | Contrassegnato | Lascia un commento

Musica di Corte Giapponese e Arti Marziali a Milano e a Roma

Meiji Jingū
Santuario Shintoista di Tokyo
presenta

Gagaku & Budō
Musica di Corte Giapponese e Arti Marziali

Milano
Teatro dell’Arte
martedì, 31 gennaio 2017
ore 20.30

L’anno appena trascorso, il 2016, ha segnato la storica ricorrenza dei 150 anni di amicizia tra Giappone e Italia. Ricollegandosi a questo importante anniversario, il Meiji Jingū presenta a Milano e a Roma un’esibizione di gagaku, musica di corte, e di budō, arti marziali patrimonio della tradizione e della cultura giapponese.

Il Meiji Jingū è un tempio shintoista dedicato alle anime dell’Imperatore Mutsuhito e di sua moglie, l’Imperatrice Shōken.
http://www.meijijingu.or.jp/english/
L’imperatore Meiji ha una particolare importanza nella storia giapponese perché nel 1867 ha dato inizio alla modernizzazione del Giappone, abolendo il vecchio regime feudale e cominciando a costruire una nazione aperta al resto del mondo e che però non avrebbe mai dimenticato la sua cultura originale.

Il gagaku, musica di corte tradizionale, che si tramanda invariata nella sua forma originaria da almeno 1500 anni, è il risultato della fusione tra antiche musiche giapponesi e generi melodici di provenienza asiatica. Preservato dalla corte imperiale, è giunto inalterato fino ai giorni nostri, eseguito come musica liturgica nei principali santuari shintoisti e templi buddisti.
Nella musica gagaku si utilizzano  tamburi tradizionali (taiko), strumenti a fiato quali il ryūteki (un tipo di flauto traverso) e lo shō (strumento cilindrico composto da 17 canne di bambù di lunghezze diverse); spesso è previsto l’accompagnamento di danze. L’esibizione in programma vede protagonisti sacerdoti e miko shintoiste del Meiji Jingū.

Il budō, la disciplina marziale, è qui presentato sotto forma di spettacolare dimostrazione di aikidō e kenjutsu (arte del combattimento con la spada) a cura dei maestri dello Shiseikan, il dōjō del Meiji Jingū, affiancati da praticanti amatoriali europei che hanno frequentato il dōjō stesso.

Come ben noto, il budō si prefigge di fortificare lo spirito e il corpo, considerando il primo non meno importante del secondo. Una spiritualità che, secondo la tradizione, trova la sua origine in antiche credenze giapponesi e che è dunque profondamente legata sia allo shintoismo, sia al buddismo, trasmesso in Giappone dopo il VI secolo.

Al CRT Teatro dell’Arte un evento multidisciplinare, che abbraccia musica, teatro ed arti marziali e che conduce il pubblico in un viaggio nell’anima più profonda e autentica della cultura nipponica, con le arti del Gagaku e del budō profondamente intrise dello spirito giapponese e della storia millenaria del Sol Levante.

 

Scarica il volantino in pdf

PROGRAMMA

Proiezioni:
• filmati sulla cultura giapponese e sullo shintoismo; presentazione del Santuario Meiji Jingū (introduzione a cura di Carmen Covito, presidente di AsiaTeatro).

Gagaku (musica di corte):
Hyōjō-netori e Etenraku: concerto di 3 fiati e 3 percussioni.
Yoyogi-no-mai: danze con accompagnamento di musica “kagura” eseguite da miko shintoiste del Meiji Jingū.
Ran-Ryō-ō (Il Principe di Lan Ling): danze con accompagnamento di musica “bugaku” eseguite da sacerdoti shintoisti del Meiji Jingū.

Budō (arti marziali):
• dimostrazione di aikidō e kenjutsu a cura del Direttore dello “Shiseikan” (dōjō del Meiji Jingū) e di altri maestri e praticanti.


Teatro dell’Arte
viale Alemagna, 6 – 20121 Milano
tram 1, 19, 27 – autobus 57, 61, 94
M 1 e 2 Cadorna Triennale
BikeMi 33
la sede è accessibile alle persone con disabilità

INGRESSO LIBERO SU PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA (fino a esaurimento posti)
Prenotazioni: 26 e 27 gennaio, 10:30 – 13:00, 14:30 – 18:00
biglietteria@crtmilano.it
Tel. 02/72434258
Ritiro dei biglietti: nei giorni 28, 29 e 31 gennaio presso la biglietteria della Triennale

Info:
www.triennale.org/teatro

In collaborazione con:
Fondazione CRT Teatro dell’Arte / Istituto Giapponese di Cultura in Roma

Sponsor:
Japan Foundation/Toshiba International Foundation/The Nippon Foundation/ The Tokyo Club

Mizuho Bank, Ltd./The Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ, Ltd./Aichi Sangyo Co., Ltd./Kikkoman Corporation/TOYOTA MOTOR CORPORATION/IDEA Consultants, Inc./KOTOBUKI SEATING CO.,LTD./TOYOTA INDUSTRIES CORPORATION/The Japan-Belgium Society/ NIPPON EXPRESS CO., LTD


Patronage:
Ambasciata del Giappone in Italia/Camera di Commercio e Industria Giapponese in Italia (CCIGI)

 


 

Lo spettacolo sarà presentato a Roma il 2 febbraio alle ore 20
presso l’Istituto Giapponese di Cultura in Roma
via Antonio Gramsci 74
Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Introduzione  a cura della professoressa Matilde Mastrangelo (Dipartimento ISO Univ. di Roma “La Sapienza”). 
www.jfroma.it

 

 

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VII (2016)

Pubblicato in Incontri, Spettacoli | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Auguri per il 2017

auguri-2017-asiateatro

__________

Pubblicato in AsiaTeatro, Anno VI (2016)

Pubblicato in associazione culturale, Varie | Contrassegnato | Lascia un commento